La luce dorata di Settembre

Il tempo corre così veloce…. Siamo quasi alla metà di settembre, un tempo accompagnavo a scuola i bambini, mi fermavo a bere un caffè con le mie amiche e poi iniziava la giornata.

Oggi vivo una situazione diversa. I miei figli non li debbo più accompagnare a scuola ed il caffè lo continuo a bere con amiche nuove, ma non per questo meno care di quelle di un tempo.

Nonostante le tante belle stagioni dell’anno il mese di Settembre è sempre fra i miei preferiti. È il mese del cambiamento: nelle temperature, negli armadi, in cucina. È il mese in cui quando esco respiro a pieni polmoni i profumi nuovi che impregnano l’aria, osservo le foglie che cominciano a cadere svolazzando sul terreno, mi godo la luce più dolce che ci regala il sole.

Central Park fra qualche tempo sarà splettacolare con i suoi rossi, i gialli e i fiori che verranno messi a dimora in alcune zone. Camminerò in questo angolo di New York che continua a sorprendermi stagione dopo stagione. Mi porterò una cupcake e la gusterò su una panchina con calma, ascoltando i rumori ovattati della città. Ovattati grazie alle piante, ma anche perché il traffico che rendeva New York una città rumorosa e caotica oggi non c’è ancora. Il Covid ha stravolto la città ed i suoi abitanti. Io resto però fiduciosa, torneranno i turisti, si tornerà a mangiare all’interno dei ristoranti ed io volerò finalmente in Italia per abbracciare la mia famiglia e per conoscere la mia nipotina. Non vedo l’ora!

E voi? Come sta andando il vostro Settembre?

Foto apertura mypiesite

Pubblicità

Pasticcio di crespelle, zucca e montasio

Saranno le temperature decisamente più basse che mi portano a riaprire i miei quaderni di cucina?

La  ricetta che vi propongo oggi è un piatto che accompagna la stagione entrante a meraviglia. È il primo piatto ideale per il pranzo della domenica. La preparo quando fuori c’è il sole, il cielo blu ma l’aria si fa fresca, è comunque una gioia trovarla nella fondina anche se piove e il  freddo incombe. Le zucche cominciano ad apparire sui banchi al mercato così mi è venuta la voglia di cucinare queste finte lasagne. Interessate? Keep on reading!

Ingredienti per 6 persone:

Per le crespelle:

  • 250 gr latte
  • 125 gr. farina bianca
  • 15  gr. burro
  • 2 uova
  • sale

Per farcire:

  • 500 gr. latte
  • 250 gr. polpa di zucca
  • 200 gr. formaggio Montasio
  • 200 gr. prosciutto cotto a fettine
  • 150 gr. burro
  • 100 gr. parmigiano grattuggiati
  • 40 gr.  farina
  • sale.

Come si fa: Preparare le crespelle: Sciogliere il burro nel padellino che servirà per cuocerle. In una ciotola amalgamare le  uova con la farina ed un pizzico di sale, stemperare l’impasto con il latte freddo ed incorporare il burro sciolto. Versare un mestolino nel padellino caldo e unto, lasciare che si rapprenda in una frittatina sottile quindi voltarla per completare la cottura. Ripetere l’operazione senza più ungere il padellino. Otterrete circa 16 crespelle. Per la farcia: Preparare una besciamella semidensa usando il latte, la farina, 40 gr. di burro ed un pizzico di sale. Ridurre la polpa della zucca a dadini e sbollentarli. Con parte del burro rimasto imburrare una pirofila, riempirla con il primo strato di crespelle, condire  ogni strato con la besciamella, i dadini di zucca, i cubetti di Montasio, le fettine di prosciutto ed il parmigiano sino a esaurimento degli ingredienti. Per finire mettere qualche fiocchetto del burro rimasto ed ancora parmigiano. Infornare a forno a 220 gradi per circa 20 minuti.

Enjoy!!!

foto di mypiesite

 

                                         

 

 

Siamo a Novembre…

… tempo di castagne e zucca, e tutto prende un altro passo. Le giornate si accorciano, la temperatura scende (finalmente!!!), si accende il camino e guardando fuori dalla finestra si cominceranno a vedere paesaggi ovattati.

37A6F594-BFBC-4FC7-8974-2AA8B90E39E7Per ora il cielo è sempre blu ed i colori della natura sono splendidi. Andare a fare una passeggiata attorno al lago ha tuttora il suo perchè,  vi pare?

Ma quello che mi piace di questo mese è il restare a casa, cenare con un piatto caldo e poi sotto la coperta a vedere un film, gustare una fetta di torta di mele mentre si beve una tazza di tè senza sentirsi troppo in colpa o fare colazione a letto leggendo il giornale della domenica mattina.

Cos’altro mi piace di Novembre? Pianificare: pianificare le prossime feste, prima fra tutte la festa del Ringraziamento che è alla fine di questo mese,  poi il Natale e se possibile anche il nostro family trip. Quei tre giorni con la mia famiglia in un posto nuovo, dove il tempo scorre sempre troppo in fretta per permetterti di fare tutto.

9C4BC204-67D3-48A2-9521-72F15E7D56D3

Questo mese mi ricorda che quando ero bambina andavo a Milano con i miei nonni. Con la nonna andavo alla Rinascente e nove volte su dieci mi comperava un cappellino… il nonno invece un sacchettino di caldarroste che mangiavo mentre camminavamo nella nebbia che avvolgeva tutto.  La nebbia mi fa proprio pensare all’autunno, al freddo, ai cappotti ed è una cosa di cui ho un pò nostalgia.

Paesaggi che sembrano sospesi ma che conservano intatta la bellezza della natura.

Autunno vero, tempo di ascoltare la pioggia di cui la terra ha tanto bisogno, di andare a raccogliere pigne per metterle in un bel canestro e di comperare un abito nuovo di tessuto di lana.

Vi ho dato la sensazione che mi piaccia questo mese?  Avete perfettamente ragione!

C680D63A-CE5D-4163-91C7-07AB3A16DD81

foto Pinterest

 

Mini tart alla zucca

Questa ricetta è perfetta per i mesi freddi, quando cominciano a vedersi le zucche sui banchi degli ortolani ed ora che arriva Halloween è una buona soluzione per concludere un pasto o per un buffet che festeggia la notte delle streghe.

Questo dolce  lo trovai su un libro di Martha Stewart ed ora lo dedico a Monica sperando le possa piacere. Quando lo preparavo in America il compito era leggermente facilitato perchè il purè di zucca lo si può reperire facilmente ora invece lo devo preparare a casa ma il risultato finale mi soddisfa comunque.

Ecco gli ingredienti che servono:

  • 400 gr. purè di zucca
  • 3 uova
  • 125 gr. miele
  • 250 gr di panna
  • 1 cucchiaino di 3 spezie mix (cannella, zenzero, chiodi di carofano)
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 tuorlo per finire
  • 500 gr. pasta frolla

Procedimento:

Preparare la pasta frolla.  Io la faccio così: 300 gr. farina, 150 gr. burro, 150 gr. zucchero, 1 pizzico di sale, 1 tuorlo+1 uovo intero. Amalgamo  tutti gli ingredienti il più in fretta possibile e lascio riposare in frigorifero per almeno 30 minuti nel frattempo preparare  il purè di zucca. Pulire circa 500/550 gr di zucca dai filamenti e dalla buccia. Tagliarla a pezzetti piccoli. In una padella con un filo d’olio cuocere la polpa coperta sorvegliando sino a quando non è completamente sfatta (l’ultima volta l’ho cotta al vapore nel microonde per ca. 3 min. dipende dalla grandezza dei pezzi ma era perferra). Una volta cotta usare una forchetta o il frullatore ad immersione per fare il purè, quindi unire le spezie, le uova, il miele,il sale e la panna. Ora stendere la pasta frolla sul piano di lavoro e farne dei piccoli dischi per riempire le formine. Bucherellarne il fondo con una forchetta e aggiungere  il purè di zucca. Cuocere in forno caldo a 180 gradi per circa 20/25 minuti. Nel frattempo usando gli avanzi della pasta formare le decorazioni da mettere sopra alle tortine, usate la fantasia è la parte divertente. Spennellarle con il rosso d’uovo ed infornale sino a quando sono dorate.  Appoggiarle premendo leggermente sulle tortine per formare le faccine terrificanti e servire.

Enjoy!!!

Trick or treat?

Il 31 Ottobre si festeggierà Halloween. È una festa prettamente anglosassone che sta prendendo piede anche da noi. È una serata che sta “antipatica” a molti perchè non appartiene alla nostra cultura; noi, infatti, festeggiamo il carnevale dove ci si maschera, si mangiano chiacchere e tortelli e si lanciano coriandoli e stelle filanti che portano  allegria. Comunque la notte delle streghe e dei fantasmi comincia ad avere il suo seguito anche sul suolo italico. La storia racconta che durante  la notte del 31 ottobre si scavavano delle rape  facendone lanterne  per ricordare  le anime bloccate in purgatorio. Con l’arrivo in America degli irlandesi si cominciarono a svuotare le zucche che erano disponibili in quantità molto elevata e che essendo più grandi facilitavano il compito di intaglio.

Avendo vissuto parecchi anni negli States io sono un pò combattuta…. posso solamente dirvi che ho dei bei ricordi.

 

I miei figli amavano vestirsi con maschere terrificanti ma anche divertenti, (ed anche noi adulti lo abbiamo fatto, il costume della mucca giace tuttora in un armadio a casa). Da bambini andavano a bussare con i loro amici alle porte delle case vicine sperando di fare un bel bottino di dolci e si divertivano a scavare zucche cercando di dargli l’aspetto più pauroso possibile.

la foto in mezzo rende bene l’idea, vero?

DCDE35FF-99E7-493E-8086-92FA272203A3

Le case vengono decorate con ragnatele, pipistrelli e scheletri ( questa foto non rende giustizia alla composizione che ha fatto una mia amica a casa sua…)

616F3CEB-D3EF-414F-9031-30EFC3E80550

 

 

ed anche gli interni e la tavola seguono lo stesso mood. Halloween però  ha anche un lato meno “spaventoso”…

È bello andare a fare Pumpkin Picking in luoghi pieni di  zucche dove si scelgono e si acquistano quelle da intagliare o decorare una volta arrivati a casa. I miei figli diventavano matti, le avrebbero prese tutte….

ecco qualche alternativa meno truce….

Se spesso, costumi veramente terrificanti con relativi trucchi da incubo hanno il sopravvento

ci si intenerisce a vedere dei piccoletti che bussano alla porta chiedendo Trick or Treat in costumini decisamente meno scary ( abbreviazione di una filastrocca che fa: Trick or treat, smell my feet or give me something good to eat 😊)

eccoli qui….

questi invece alcuni dei dolcetti tipici della festa.

Che voi festeggiate o no questa serata vi auguro Happy Halloween! Anzi voi che fate?

A0D3FCE8-81C4-4E2B-A9EE-FB0EC106F74C

🎃👻👹uuuhhhhh booooo!!!!! 🎃👻👹

ph. pinterest & gisella

Idee, idee, idee per le stagioni a venire

Ho parlato solo una volta di quello che amo leggere, e vi ho raccontato di Le due metà del mondo, un libro che mi era piaciuto molto (https://mypiesite.wordpress.com/2017/01/13/gennaio-tempo-di-ripartenza-e-focolare/)  oggi ripeto l’esperimento ma parlandovi di un giornale che ci fa entrare nelle mie stagioni preferite (autunno e natale) regalandoci tantissimi spunti per la casa, per la tavola e per il ricevere. È una di quelle riviste che mi sarei comperata sicuramente se fossi ancora stata abitante di Greenwich…. ma fortunatamente c’è il modo di acquistarlo in internet😊😊😊 e ho pensato che anche a voi potessero piacere alcune idee che io ho trovato carine e che si possono attuare nelle nostre prossime cene.

Parto con qualche foto che riguarda l’allestimento degli spazi verdi

 

carine vero? e per la tavola mi piace molto l’abbinamento arancio, azzurro e marrone…. da provare

 

ho trovato anche qualche ricetta da assaporare in buona compagnia; la crema di zucca (qui la mia ricetta https://mypiesite.wordpress.com/2016/10/15/la-zucca-e-servita/) , un arrosto con patate e la più classica delle torte autunnali americane, la pumpkin pie, deliziosa.

 

Queste sono solo alcune delle idee che mi hanno incantato. Se siete interessate ad acquistare la rivista cercate Country Sampler Celebrating everyday life

Nel prossimo articolo vi racconterò del Natale (la stagione più bella), altre foto, suggerimenti ed idee prese sempre da questo bel giornale seguiranno.

Stay tuned

mypiesite

tutto è possibile!!!

A casa di Bianca

Vivere con gentilezza

160over90 Blog

Just another WordPress site

Csaba dalla Zorza

tutto è possibile!!!

Snow in Luxury

Just a perfect ....

uncucchiainodizucchero

consigli di cucina

Folate di vento caldo

Un alito caldo ci accarezzi il cuore

Creando Idee

Idee e articoli per rendere meravigliosa la casa

passeggiandoingiardino

i fiori del giardino per creare composizioni floreali per il matrimonio e la casa

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

Melania Licata

Cucinare seguendo il ritmo delle stagioni

gioiellidiale

gioielli(e non solo) in ceramica raku,creazioni in maglia e uncinetto e dolcini naturali!

Most Lovely Things

Live Simply * Live Beautifully

illaboratoriocreativodiscarlett.wordpress.com/

Il blog della creatività a 360 gradi!

VITAINCASA il lato rosa della vita

Ricette, casa, simple lifestyle e cose rosa

LUOGHI D'AUTORE

Il Magazine del Turismo Letterario

Snow in luxury

Just a perfect

infuso di riso

perchè nella vita ci sono poche ore più gradevoli dell'ora dedicata alla cerimonia del te pomeridiano (H. James)