Pancakes 🥞

È la classica colazione americana: pancakes con maple syrup e orange juice. Potreste anche aggiungere bacon, eggs, pane a cassetta e frutta fresca ma poi alzarsi da tavola diventa faticoso 😉.

Quando avevamo i bambini piccoli e vivevamo nel Minnesota il sabato mattina era quasi un obbligo. Avevo escogitato anche un modo per fare delle faccine sorridenti ai pancakes dì Niccolò e Tommaso. Il più delle volte li facevo da scratch (come dicono qui…) e la ricetta che seguivo è quella che uso tuttora.

Milena mi ha chiesto se ne conoscessi una valida e così ho riaperto il mio vecchio libro di ricette americane e ve la  propongo, sperando che anche a voi piaccia 🤞🏻

Ingredienti:

  • 250 gr. farina
  • 35  gr. zucchero
  • 15  gr. lievito
  • 350 ml. latte
  • 50  gr. burro sciolto
  •  1 uovo
  • burro per la pentola

Come si fa: Unire gli ingredienti secchi in una ciotola (farina, zucchero e lievito) Mescolare leggermente. Unire gli ingredienti umidi. Prima il latte, poi il burro sciolto ed infine  importante il tuorlo seguito dal bianco dell’uovo. Super importante il composto deve risultare abbastanza grumoso. Usate una spatola quando mescolate e non fatelo troppo a lungo. Importante  lasciare riposare il composto per almeno 15 minuti. Generalmente io utilizzo una padella antiaderente. Mettere un piccolo fiocco di burro nella padella, aggiungere una quantità di composto (io utilizzo il mestolo ma lo riempio a metà oppure se avete le measuring cups prendete la misura 1/3 di cup e riempitela completamente) Una volta versato il composto se desiderate potete aggiungere qualche mirtillo, delle gocce di cioccolato o dei pezzettini di fragola, attendere che appaiano delle piccole bolle sulla superficie, a quel punto girare la  “frittella” cuocere il secondo lato ancora per 1 o 2 minuti ed appoggiare sul piatto di portata. È uso comune mettere parecchi pancakes uno sull’altro per poi irrorarli con lo sciroppo d’acero. Noi di solito ne mangiamo uno alla volta e ogni  tanto aggiungiamo marmellata, qualche frutta tipo mirtilli, fragole, fettine di banana o lamponi ed un pezzettino di burro ( anche della salsa di cioccolato si sposa  benissimo😋)

Spero che questa ricetta riceva la tua approvazione Milena. Fammi sapere!

Enjoy!

Foto  da @Pinterest

Pubblicità

Flower Power

Oggi è la prima domenica di primavera.

Chi non ha la fortuna di avere un giardino non se la può godere appieno, io la deve guardare da dietro la finestra, ma va bene anche così. Se avete un piccolo terrazzo potete comunque prendervi il caffè al sole… Io appartengo a coloro che vivono in un palazzo di vetro e di questi molto pochi posseggono un piccolo spazio privato all’ aperto, quindi mi  manca un sacco il nostro prato italiano ma, non mi perdo d’animo.

Questa mattina mi sono messa alla ricerca di fiori qui, nella  mia raccolta di foto. I fiori hanno il potere farmi sentire bene e di questi giorni non è poca cosa.

Volete scoprire con me cosa ho trovato? Volete cinque minuti di Flower Power ? Troverete foto che ho scattato quando ero a Varese, qualche foto dei matrimoni dei miei ragazzi, alcune le ho scattate qui durante le mie passeggiate. Dai ancora pochi minuti e poi tornerete alle vostre attività. A proposito cosa stavate facendo?

Come sempre vi lascio con un abbraccio gigante,  un bacio che vi arriva dal di là dell’oceano ed un fiore. Scegliete quello che vi piace di più 😉

Questo slideshow richiede JavaScript.

Fare la focaccia

Oggi è una brutta giornata. Una giornata che vorrei cancellare, ma non posso…

In questi momenti di solito mi metto a spadellare , ma non riesco a fare neppure quello. Ieri, però, mi sono applicata ed ho prodotto delle focaccine che ho poi postato su IG e che hanno ricevuto molti complimenti. Qualche amica mi ha chiesto la ricetta  ed allora eccola qui. Il blog oggi mi serve a non pensare… e a fare felice qualcuno!

Ingredienti:

  • 500 gr. farina
  • 1 teaspoon lievito per focacce e pizze ( 1 bustina)
  • 1 cucchiaio di olio
  • 300/ 350 ml. di acqua tiepida
  • 2 pizzichi di sale
  • olio evo
  • sale grosso
  • facoltativo una presa di origano e di rosmarino tritati

Come si fa: Ho messo la farina nella ciotola del Kitchen Aid a cui avevo montato il gancio. Ho messo il lievito in 300 ml. di acqua tiepida e ho mescolato. Ho aggiunto il sale alla farina e il cucchiaio d’olio, ho messo in funzione l’impastatore e poco alla volta ho aggiunto l’acqua con il lievito. Se l’impasto resta troppo secco aggiungete poco alla volta altra acqua. Ho fatto  impastare per 5 minuti. (Una mia amica aggiunge all’impasto anche rosmarino e origano e la sua focaccia si fa ricordare!)  Se invece preferite potete fare a mano seguendo lo stesso procedimento, è solamente leggermente più faticoso ma decisamente rilassante specialmente quando metterete la pasta sul piano di lavoro e la lavorerete per 5 minuti. Quando l’impasto era pronto l’ho messo in una ciotola pulita con sul fondo della farina. Ho fatto una bella croce con il coltello, ho coperto la ciotola con della pellicola di plastica, un canovaccio e ho fatto riposare per due ore in un luogo tiepido (io l’ho messo sul bancone della cucina, la mia cucina era inondata dal sole, ma anche in forno con la luce accesa). Ho tolto la pasta lievitata dalla ciotola, l’ho impastata leggermente ed ho fatto tante palline da 60 gr. circa. Ho appiattito  ogni pallina con il palmo della mano, l’ho appoggiata su una teglia da forno foderata con della carta, ho atteso 20minuti poi ho fatto con le punte delle dita dei buchi. Ho spennellato molto olio evo mischiato a un poco d’acqua e per  finire ho sparso dei fiocchi di sale grosso. Una volta infornate a 220 gradi ho atteso 15/20 minuti. Erano pronte.

p.s. Se preferite fare una teglia di focaccia ricordatevi di mettere dell’olio anche sulla carta forno e poi stendete la pasta e procedete allo stesso modo. (sorvegliate la cottura perché dipende molto dal forno)

Enjoy!

Foto apertura Pinterest e mypiesite

#Stay positive!

Questo tramonto e la luce delle candele  sono dedicate a tutte voi. Un grazie perché  continuate a passare da qui, vi auguro tanti momenti  sereni e spero che questa foto faccia il suo dovere. Torneremo ad uscire e a toccare con mano le bellezze della natura. Per ora facciamolo da dietro la finestra.

Pensiamo positivo e mandiamo nell’etere pensieri belli. Ci ritorneranno!

A presto ❤️

gisella

 

 

Covid 19, New York

Uniti si vince !

Siamo preoccupati! Sì siamo preoccupati nel vedere cosa succede in Italia, siamo, preoccupati perché in caso di necessità siamo bloccati al di qua dell’oceano, siamo preoccupati perché i nostri figli  sono distanti e mia mamma è sola anche se ben accudita.

Sono giornate in cui i pensieri si affollano nella mente, in cui tutto diventa difficile e pesante. Sappiamo che ne usciremo, alcuni con dolori da superare, tutti con nuova consapevolezza. Daremo alla nostra vita un senso nuovo. Avremo riscoperto valori dimenticati, forse la solidarietà diventerà un valore importante e l’egoismo si attenuerà.

Negli Stati Uniti  ora si stanno svegliando… con tanta lentezza e anche poca organizzazione (almeno sino ad ora…) La domanda che mi frulla nella testa è: Ma non hanno imparato nulla dal resto del mondo?

Ieri Trump si è presentato al cospetto degli americani ed ha dichiarato L’EMERGENZA NAZIONALE.  C’erano tante persone accanto a lui, CEO di importanti aziende, luminari nel campo medico, il Vice Presidente. Ha  spiegato più nel dettaglio come l’america intende muoversi.

Per ora i pronto soccorsi sono assaliti da tantissime persone, non vengono ancora fatti i tamponi a tutti e le misure precauzionali che abbiamo in Italia qui non sono ancora implementate. Ieri sono uscita a fare la spesa per un amico e sono stata 45 minuti in fila per arrivare alla cassa. Le distanze non erano rispettate io indossavo guanti e sciarpa (mascherine non pervenute anche se ordinate quasi un mese fa…) e mi stavo sciogliendo 🤪. Sicuramente qualcuno che ha pensato fossi weird/strana ci sarà stato ma la cosa non mi importa proprio. Mio marito lavora da casa da una settimana, la sua azienda si è mossa velocemente altre lo stanno iniziando a fare ora…. Ci siamo messi in quarantena preventiva, è pesante ma solo così ne usciremo.

Mando un abbraccio gigante a tutti, siate forti.

Uniti si vince! 

mypiesite

tutto è possibile!!!

A casa di Bianca

Vivere con gentilezza

160over90 Blog

Just another WordPress site

Csaba dalla Zorza

tutto è possibile!!!

Snow in Luxury

Just a perfect ....

uncucchiainodizucchero

consigli di cucina

Folate di vento caldo

Un alito caldo ci accarezzi il cuore

Creando Idee

Idee e articoli per rendere meravigliosa la casa

passeggiandoingiardino

i fiori del giardino per creare composizioni floreali per il matrimonio e la casa

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

Melania Licata

Cucinare seguendo il ritmo delle stagioni

gioiellidiale

gioielli(e non solo) in ceramica raku,creazioni in maglia e uncinetto e dolcini naturali!

Most Lovely Things

Live Simply * Live Beautifully

illaboratoriocreativodiscarlett.wordpress.com/

Il blog della creatività a 360 gradi!

VITAINCASA il lato rosa della vita

Ricette, casa, simple lifestyle e cose rosa

LUOGHI D'AUTORE

Il Magazine del Turismo Letterario

Snow in luxury

Just a perfect

infuso di riso

perchè nella vita ci sono poche ore più gradevoli dell'ora dedicata alla cerimonia del te pomeridiano (H. James)