Crisp alla pesca e lamponi

Mi piacciono i dessert alla frutta tutto l’anno ed i crisp  ( chiamati anche crumbles ) sono fra i dolci che preparo più volentieri. Questo dolce che ho iniziato ad offrire quando vivevo a Greenwich, lo preferisco leggermente tiepido ed accompagnato ad un buon gelato alla vaniglia o a della panna montata aromatizzata con un pochino di rum, a voi la scelta ed ora ecco come preparare il mio peach and raspberry crisp

Ingredienti:  (questa dose è per 8/10 persone)

  • 10 pesche grandi e mature
  • 250 gr. lamponi
  • scorza grattuggiata di un arancio
  • 180 + 60  gr. zucchero
  • 90 + 90 gr. zucchero di canna
  • 250 gr. farina + 2 cucchiai
  • 225 gr. burro freddo a cubetti
  • 70 gr. fiocchi d’avena
  • 1 pizzico sale

 Riscaldare il forno a 175 gradi. Imburrare una teglia da forno  ovale (la mia misura circa 20 cm per 15 cm). Immergere le pesche intere in una pentola con acqua a bollore per ca. un minuto. Scolarle e passarle in un recipiente con acqua fredda. In questo modo è facile spelarle e tagliarle  a fette spesse. In una ciotola grande mettere gli spicchi di pesca e la scorza grattuggiata dell’arancio (non saltare  questo passaggio perché esalta il gusto della pesca) Mescolare i 60 gr. di zucchero bianco  e i 90 gr. di zucchero di canna assieme ai 2 cucchiai di farina. Unire questa miscela  alle pesche, mescolare bene e lasciare riposare 5 minuti. Aggiungere con delicatezza  i lamponi e versare tutto nella teglia pronta per il forno. Per preparare il crisp: unire 250 gr di farina, 180 gr. di zucchero bianco, 90 gr. di zucchero di canna, il pizzico di sale, i fiocchi d’avena ed il burro freddo nell’impastatore con il gancio a foglia (volendo potete anche impastare a mano). Impastare sino a quando si ottengono delle piccole briciole.  Coprire bena la frutta con l’impasto “bricioloso”. Mettete in forno caldo per circa un’ora.  Lasciare intiepidire e poi servire con il gelato o la panna montata.

 

Enjoy!!!

Pubblicità

Sissi, la Sacher ed i cavalli. Ecco la mia Vienna

 Chi mi legge forse saprà che per parecchio tempo ho chiesto gentilmente di andare a visitare Vienna. Tutte le volte che proponevo questa meta per i nostri family trip veniva sempre bocciata per mille ragioni…. ma io non demordo facilmente e così alla fine sono atterrata a Vienna in una giornata uggiosa. Il viaggio con Austrian Airlines è stato confortevole, un taxi ci ha portati in centro in una ventina di minuti e dopo aver lasciato i bagagli in camera siamo usciti. La pioggerellina aveva smesso di cadere e la prima meta  scelta era il castello di Shönbrunn. In qualsiasi città che ho visitato ho sempre fatto uno stop in un palazzo reale, non so se dipende dal mio animo romantico o dalla curiosità e dalla voglia di ammirare i magnifici interni di queste abitazioni…

Il palazzo è enorme e ricco di sale finemente decorate con pannelli alle pareti, lampadari di cristallo e mobili di grande pregio. Vagando ammirata per queste belle stanze mi immaginavo l’imperatore che riceveva i sudditi, i balli di corte e Sissi che si perdeva nei giardini ricchi di  fiori dopo aver fatto la sua ginnastica quotidiana (cosa credete, il suo vitino da vespa era il risultato di sedute di ginnastica  e dieta ferrea, insomma era molto moderna direi)

82BD2F7E-E4BF-47C4-873C-C96B20F8B13F

Se anche voi lavorate di fantasia e siete a Vienna non potete non visitare questa meraviglia. Noi abbiamo acquistato i biglietti on line ed abbiamo trovato la cosa molto comoda, abbiamo preso la metropolitana che dal centro della città porta al castello. Sul biglietto troverete l’orario d’ingresso vi consiglio di non presentarvi con anticipo. A noi è successo, avevamo ben 7 minuti d’anticipo e ci hanno fatto attendere …. Molto precisi in questa città.

Per quanto riguarda il cibo non potevo esimermi dall’assaggiare la famosa Sacher torte, ci siamo seduti ad un tavolino nel dèhors dell’ ononimo albergo ed ho chiesto un  caffè viennese per accompagnare la mia fetta di dolce. (n.d.r. nel caso foste a dieta qui è impossibile seguirla, io  non ci ho neppure tentato 😂)

Ho anche gustato  la famosa Wienerschnitzel,  un altro dolce tipico della città  che è il Kaiserschmar di cui era ghiotto l’imperatore ed anche una crema di asparagi che non è tipica di Vienna ma era deliziosa;  la trovate  da Das Spittelberg  un bel ristorante in una “zona pop” e per nulla turistica.

768DB814-F231-4219-B803-070DDECA2C13

Per raggiungere il maneggio  coperto e vedere lo spettacolo con i  cavalli Lipizziani abbiamo attraversato uno fra i più bei giardini di Vienna. Un tripudio di rose colorate, fiorite e profumate, fantastico davvero. La signora che suonava l’arpa ha decisamente reso il tutto ancora più romantico.

Lo spettacolo della scuola di equitazione è emozionante. La struttura con le sue colonne bianche è enorme ed antica, i cavallieri  eleganti e la sintonia con i loro animali mi ha lasciato senza parole.  Gli esercizi che ho visto hanno richiesto allenamento, fatica e dedizione sia per il cavalliere che per il suo amico quattro zampe. Lì per lì mi si è affacciata alla mente la domanda ma è giusto? La risposta è arrivata vedendo come la coppia interagiva, erano un tutt’uno, sembravano due amanti felici di essere assieme.

Bene, questo è il mio racconto di una fra le città più belle, maestose, pulite, organizzate e romantiche che io abbia mai visitato. Certo che essere lì con mio marito ha aiutato.

Vi lascio ancora qualche foto, spero vi invoglino a fare questo viaggio. Bastano solamente tre giorni per respirare la città.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Cosa amate dell’estate?

La luce è la prima cosa che mi viene in mente. Albe e tramonti sono unici

B1996F2F-7341-4667-A494-2AAE91B560E3

Il mare che amo sempre ma che in estate diventa irrinunciabile

4B2E1D33-DD3F-4D8E-B7DB-0E85FE4CA5F4B984EC67-3153-439C-A35A-BCB4C238D0059F1BED06-2BA1-42F2-AB0C-D953579EA359

Gli aperitivi colorati, sorseggiati in buona compagnia e  che sono preludio di cene leggere a base di pesce

AB851D92-E2A6-4393-AECF-78DE94371BAD50A085B1-879B-412F-A73D-3CEF43121FAF

Le pesche  profumate, gustose e sugose che continuo a mangiare sino alla fine d’Agosto.

C53E0F40-67BB-432C-8D25-6103656DF291F4E26D9E-BCE1-4360-9BBE-6C0F5DF446ACI giri in moto con mio marito (che non è il signore sul sellino di questa  foto 😉) al lago, in montagna o al mare.

A2F47E6B-0433-4AA4-B566-182B55564137.jpeg

Leggere un bel libro all’aria aperta. A proposito avete qualche titolo da suggerire?

db3dbbcc-14f1-4587-8052-6d53293ea98e.jpeg35E4FF33-8732-44E2-B7BD-AF4CF843AB19

Per una volta sono stata sintetica…. Voi amate l’estate? e cosa è irrinunciabile per voi in questa stagione? Me lo confidate?

foto Pinterst e personali

 

La casa in estate

Forse finalmente arriva…. l’estate quest’anno si fa desiderare. Il mese di Maggio è stato un susseguirsi di temporali ma fortunatamente qualche bella giornata di sole c’è stata. La voglia di abiti leggeri e ricette fresche fa capolino. Anche la casa vuole rinnovarsi. La coperta di pelo deve essere riposta ed i cuscini di velluto devono sparire.

Nella mia mente la casa estiva è fresca, i colori sono chiari con qualche tocco più acceso. Voi date un volto nuovo alla casa in questa stagione? Si? Ecco qualche consiglio per farlo in modo semplice e non troppo oneroso.

   1.  Togliamo i tappeti invernali

Cogliamo l’occasione della bella stagione per pulire a fondo i nostri tappeti e riporli. Se trovate il pavimento troppo spoglio optate per una bella stuoia che possa armonizzarsi con il resto dell’arredamento e che contibuisca a dare un aspetto nuovo al locale.

CF3D4965-1CF1-4E24-ABAA-F3DAB900FD97E3B54F51-E55D-490C-BC30-E653E6AE97A87c9d5b9a-37db-4605-8c56-1214b0e6ca0c.jpeg

    2.  Sostituiamo cuscini e fodere con tessuti dai colori chiari e naturali 

Tutte le tonalità dei bianchi, dei greige, dei beige e i colori chiari in generale danno un aspetto riposante ed estivo alla nostra casa. Queste nuances sono di facile abbinamento e  si sposano perfettamente con i rosa, con la gamma degli azzurri e quella dei verdi, così anche un divano di colore scuro potrà avere la sua chance. Ma se proprio vogliamo cambiare senza andare in bancarotta allora acquistiamo un grande pezzo di tessuto chiaro e giochiamo con i cuscini. Tutto sarà diverso ed il prossimo anno lo potremo utilizzare nuovamente.

064CDFDE-DF67-47FA-BB80-982A59A197ABDDCAF549-4C64-4606-8F89-12E0E69BD5B66B165377-7F94-4FC1-97F5-003D075942F0

   3.  Prepariamo una vignette estiva

Sono convinta che i dettagli facciano la differenza. Vi ricordate che vi parlai delle vignette? Mettetene una all’ingresso, sul tavolino della sala o in cucina. Usate conghiglie, boulle di vetro, candele, libri e vasi. Abbinatele al colore guida dell’estate e sarà il vostro tocco speciale.

E7924470-D5DB-4DC7-9140-051E9AE5812EADF782AB-FEBF-43CC-A095-9302A7568C31b589595b-6674-49aa-b85d-e32d5001ddb3-e1528212534774.png

4.  Fiori, fiori, fiori 

In cucina, in sala, sul comodino accanto al letto, in bagno, sul davanzale. Non è necessario siano costosi. Raccoglieteli in giardino o acquistateli al supermercato metteteli in un bel vaso oppure in tante piccole bottiglie e scommetto che tutte le volte che li vedrete vi spunterà un sorriso.

B15711CD-A087-4CD6-9251-9E803FAE4B5CF7A61C1F-4546-4142-81AE-872EC1B456A0CC36DBB1-2A92-431B-815A-A1FB58D45D1Be56b32c6-5492-49b2-bc25-e0a11d31532c.jpeg

5.  Osiamo con i colori

Se la casa candida è très chic anche quella con tocchi di colore vivo è splendida. Il rosso non usiamolo solo a Natale, il fuxia abbinato al blu è insolito, il verde è bello sulla tavola estiva ma anche sul divano, il giallo è allegro

b1ddf6c9-217e-4937-98e0-08cbe2a8cf23.jpegaa0cf6e4-d90d-44d9-823b-cdefbd2ac7b3.jpeg427B5AEE-555F-41E6-BEEA-1A5E229CF9C1FE59E39C-913B-48BF-B8E7-BCF11D066122.jpeg

6.  Facciamo un nuovo acquisto

Può essere una stampa da appendere al muro, una ghirlanda da mettere alla porta, una cesta per i giornali, la coperta di cotone per il divano, una lanterna dove tenere accesa una candela la sera. Un oggetto che ci dica: siamo in estate.

410A1D66-3AF1-4DC1-B172-9E3EEB587A79A68937D3-D061-4D95-8831-3DFBF9189301Spero abbiate trovato qualche spunto interessante. Katia anche tu? Voi avete qualche consiglio da darci?  Aspetto i vostri suggerimenti.

Un abbraccio affettuoso care amiche e vi ringrazio di cuore per le vostre visite, illuminano le mie giornate. 💗

 Foto Pinterest

Passeggiare lungo il fiume

Sono attratta dall’acqua da sempre. Mi piace il mare, mi piacciono i temporali estivi con i lampi e poi il tuono che squarcia il silenzio, mi piace guardare la pioggia attraverso i vetri nelle giornate autunnali, mi piace ricordare le passeggiate lungo la Senna mentre gustavo un gelato di Berthillon. Mi piace la sensazione di tranquillità che mi dà lo scorrere dell’acqua del fiume, mi piace   anche quando in montagna è irruente e schiumoso, quasi fosse un giovane che non vuole ostacoli e desidera solo la libertà. Il primo sport che ho praticato è stato il nuoto, avevo quattro anni ed ho imparato al mare sotto gli occhi del bagnino che ci voleva in spiaggia alle 8. Insomma il mio amore per l’acqua è di vecchissima data…. così quando ci riesco le vado il più vicino possibile. È stata per questa mia passione che durante un week end a Vienna mi sono spinta sino alle sponde del Danubio.

72455D59-BB06-4FD5-B5D1-B30C5D3B8BF4Ho trovato la frescura delle piante, la brezza che soffiava leggera in una giornata particolarmente calda di Maggio e la pace tipica dei luoghi dove si passeggia.  I bambini in bicicletta, i gruppi che attendevano i battelli per fare una piccola crociera sul fiume, i ragazzi su skateboards che sfrecciavano accanto a noi ed alcuni graffitari che dipingevano le murate non toglievano la sensazione di serenità che mi dava questo posto.

8DEBC839-97CC-498E-BB75-5FADC252DAF3L’unico spazio della città dove ho trovato i muri colorati è stato qui. Vienna è una città bellissima, ordinata e con maestosi edifici perfettamente puliti. Ve ne racconterò…

Proprio in questo angolo di città, ho trovato una scritta che mi è molto piaciuta:48A0F0A4-62C4-40EF-8F03-4CD922F83D4DContinua a sorridere .

 

 

mypiesite

tutto è possibile!!!

A casa di Bianca

Vivere con gentilezza

160over90 Blog

Just another WordPress site

Csaba dalla Zorza

tutto è possibile!!!

Snow in Luxury

Just a perfect ....

uncucchiainodizucchero

consigli di cucina

Folate di vento caldo

Un alito caldo ci accarezzi il cuore

Creando Idee

Idee e articoli per rendere meravigliosa la casa

passeggiandoingiardino

i fiori del giardino per creare composizioni floreali per il matrimonio e la casa

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

Melania Licata

Cucinare seguendo il ritmo delle stagioni

gioiellidiale

gioielli(e non solo) in ceramica raku,creazioni in maglia e uncinetto e dolcini naturali!

Most Lovely Things

Live Simply * Live Beautifully

illaboratoriocreativodiscarlett.wordpress.com/

Il blog della creatività a 360 gradi!

VITAINCASA il lato rosa della vita

Ricette, casa, simple lifestyle e cose rosa

LUOGHI D'AUTORE

Il Magazine del Turismo Letterario

Snow in luxury

Just a perfect

infuso di riso

perchè nella vita ci sono poche ore più gradevoli dell'ora dedicata alla cerimonia del te pomeridiano (H. James)