Estate hygge

Ho sempre accomunato la parola Hygge (non storcete il naso se uso questo termine🙂) alle stagioni fredde, ai maglioni morbidi, ad una cioccolata calda bevuta sul divano con una coperta davanti al fuoco acceso, ai cibi con cotture lunghe, insomma alla voglia di farsi qualche coccola mentre fuori piove o c’è un freddo che ti ghiaccia le mani; poi mi sono detta che anche l’estate può essere Hygge con i giusti accorgimenti…. d’altra parte questa filosofia si basa su quello che ci fa sentire bene, su qualche momento tutto per noi circondate da ciò che dona serenità e che ci fa piacere non dalle stagioni, così ho capito che anche la mia estate è hygge ed ecco perchè.

La mia casa è il luogo che vivo di più, cerco di renderla accogliente per me e per la mia famiglia, come? La rallegro con mazzi di fiori, ambo le imposte per renderla fresca e intima, accendo candele, apparecchio con tovaglie dai colori chiari e cucino cibi freschi, mi siedo in giardino a leggere un libro con un bicchiere di acqua aromatizzata, oppure alla mattina presto scendo ad annaffiare i miei fiori e a togliere quelli ormai sfioriti. Tutte queste azioni mi fanno felice così come riporre nei cassetti sacchettini con la lavanda del giardino, preparare un sorbetto al lampone da offrire alla fine della cena, portare a passeggio Zion quando scende la sera  in compagnia di mio marito che si fuma un sigaro, organizzare cene in giardino mettendo file di lucine sopra la tavola, oppure leggere un bel libro sotto l’ombrellone con nelle orecchie la musica preferita.

Ci son cosí tanti modi per apprezzare i piccoli piaceri della vita anche in estate, se ci riflettete sono certa che ne troverete anche voi parecchi specialmente se la vostra stagione del cuore è questa.

Io ho sempre pensato di preferire le stagioni invernali (anzi ne ero proprio certa…) ma quest’anno le cose stanno cambiando e anche l’estate ha acquistato il suo fascino.

Voi che fate in estate? Cosa leggete? La vostra casa cambia “abito”? Siete un pochino Hygge? Vi coccolate o coccolate di più gli altri? Aspettate le vacanze o riuscite nella difficile impresa di rallentare nonostante il caldo, il lavoro, gli impegni ? Andate per mostre, a mangiare un gelato, a scoprire angoli nuovi? Cosa vi fa stare bene? Aspetto le vostre confidenze….( lo so troppe domande, ma se mi rispondete sono felice ed un pò più hygge….😊 )

 

IMG_1552

Foto instagram

Annunci

32 Replies to “Estate hygge”

  1. Sto ancora cercando di raddrizzarmi il naso….. Io questa parola la lascerei senz’altro ai suoi proprietari.
    Detto questo, AMO AMO AMO l’estate, nonostante non passi molto tempo in spiaggia anche se l’ho a due passi, alla fine della stagione sarò andata al mare forse una settimana, lo so, il tempo non è mai abbastanza e certe volte mi fa fatica anche prendere lo scooter per raggiungere la spiaggia, così mi godo la mia casa nei momenti liberi, a proposito ma tu non lavori? Sembra tu abbia molto tempo per goderti la tua..
    Quest’anno ho deciso di prendermi le “ferie” nella stessa settimana di mio marito anche se non andremo da nessuna parte ho già fatto un piccolo programma di ciò che voglio fare, faremo i turisti nella nostra città, insomma storcendo di nuovo il naso ci daremo alla “staycation”.

    Liked by 1 persona

    1. 😂😂😂lo sapevo non apprezzavi molto la parola, ottima idea fare ferie la stessa settimana di tuo marito (senno che ferie sarebbero????) e anche stando a casa ci si riposa lo stesso anzi magari riesci a prendere lo scooter e a fare qualche ora distesa al sole con lui oppure riesci a trovare angoli bellissimi e sconosciuti dove prendere un gelato o l’aperitivo, non male!

      Mi piace

  2. Sicuramente ogni stagione ha il suo fascino… Io soffro indicibilmente il caldo, e non so come farei senza condizionatore! Ma passata l’ondata di afa, inizio ad apprezzare molto la stagione estiva!
    La mia casa cambia abito, nel senso che cambio qualche decorazione, e poi le tovaglie, gli strofinacci… Mi piace rendere evidenti i cambiamenti da una stagione all’altra con alcuni dettagli!
    Sono d’accordo con te che generalmente lo Hygge sia associato ai mesi freddi, anche perché provenendo da un Paese in cui l’inverno dura quasi tutto l’anno (;-) ) credo sia inevitabile come associazione, ma d’altra parte è un concetto non legato esclusivamente ad una stagione, bensì ad uno stile di vita!
    A suo tempo ho dedicato un post allo Hygge, che risulta tra i più graditi sul mio blog, ti lascio il link: https://vitaincasa.com/2017/02/06/hygge-i-7-elementi-di-home-decor-piu-caratteristici/.

    Liked by 1 persona

  3. Ciao Gisella, mi sto chiedendo… mentre leggo i commenti delle tue lettrici, perché Katia sia cosi acida con tutte, ma proprio tutte quelle che segue sui blog, da Csaba e a te e lo era anche quando seguiva il mio di blog. C’è sempre una punta di cattiva ironia in quello che scrive… ma che andasse per funghi una buona volta e ci restasse.
    Cio’ premesso… bellissimo questo tuo post.
    Io d’ estate metto cuscini verde smeraldo in balcone, leggo libri zuccherosi ambientati nella campagna inglese, bevo tea verde con qualche foglia di menta fresca del mio balcone, indugio molto la mattina a colazione in terrazzo (preparata da Frank) prima di correre al lavoro.
    Anch’io quest’ anno sto apprezzando le giornate di luce e l’ estate, pur non andando al mare…
    forse perché il mio inverno quest’ anno è stato impegnativo.
    Un abbraccio forte lory (grillo parlante)

    Liked by 1 persona

    1. cara Lori grillo parlante che bello deve essere il tuo balcone, un angolo per la colazione perfetto fra piantine di menta, cuscini e anche un piccolo budda ( ho sbirciato fra le tue foto 🙂) un luogo di pace dove rilassarsi e respirare.
      Grazie per il tuo affetto, buona giornata 💗

      Mi piace

    2. Buongiorno anche a te Loredana, mi spiace tu abbia interpretato male la risposta al post di Gisella ma capisco, ho riletto ciò che ho scritto e credo sia dovuto al fatto che ho fatto la domanda sul lavoro, in realtà non era una cattiveria ma solo una curiosità perché da quel che leggo, Gisella sembra abbia tempo libero e mi faceva piacere sapere qualcosa in più che magari non ho mai percepito, e anche se so benissimo ormai che sui social il mio modo di scrivere un po’ privo di tatto e convenevoli può risultare fastidioso , giuro che con Gisella non ho proprio niente da ironizzare è solo che preferisco mettere una punta di pepe in quel che scrivo piuttosto che troppo zucchero, mi diverte di più.
      Per quanto riguarda il tuo blog non ricordo di esser stata acida mi ero solo stufata di vedere l’armadio di un altra che oltretutto non veste come vesto io ed ho abbandonato, io in realtà seguo solo poche persone ma devono avere cose che mi interessano, naturalmente, se non sono in sintonia lascio perdere, Gisella è una di queste e mi spiace aver scoperto il suo blog in ritardo, se un giorno inizierò a leggere cose che non mi interessano più andrò per funghi come mi hai consigliato, per adesso resto, anche perché non è ancora stagione ma l’autunno si avvicina…e poi quel “grillo parlante” mi da da riflettere…

      Mi piace

      1. Buongiorno Katia,
        Gisella ed io, come tante altre blogger non famosissime, abbiamo avuto il coraggio di metterci in gioco aprendo un blog, condividendo emozioni, foto, giornate di vita, vestititi e quant’ altro.

        Quello che stride è la tua abitudine ad essere scientemente pungente…senza che le tue critiche siano mai costruttive, ma solo fine a sé stesse.

        Ho una buonissima memoria e ricordo perfettamente il tuo approccio al mio blog all’ inizio molto pacato poi via via sempre più polemico.

        Ma tu che se non ricordo male, hai avuto una cena di Natale disastrosa, tu che critichi Lalla perché non si sposa,e metti a ferro e fuoco il mio blog solo perché
        a tuo dire parlo solo di vestiti… tu saresti in grado di fare meglio? Saresti in grado di aprire un blog e di avere il seguito che ha Gisella o anche solo il seguito che ho io.

        Mi spiace usare il blog di Gisella per scrivere tutto questo, ma temo tu sia una persona profondamente sola, incapace di gioire per le piccole conquiste o vittorie degli altri… una persona che anche quando scrive sul blog di Csaba lo fa sempre con una punta di acidità…

        Forse …. dovresti davvero andare per funghi… nel senso di rivedere il tuo modo di relazionarti con gli altri…

        Lori

        Liked by 1 persona

      2. Loredana ma che ti prende?? Critico Lalla?? Metto a ferro e fuoco il tuo blog??? Non sento di aver fatto questo ma siccome i fraintendimenti sono facili e io tendo a scatenarli proprio per il mio modo di scrivere (come già detto) consiglierei di non considerarmi , poi non ho voglia di polemizzare quindi farò altrettanto ma tengo in considerazione l’impressione che ti ho fatto e vedo dove poter migliorare.
        P.s. Le mie amiche sono ancora quelle che mi porto dietro sia dall’adolescenza che dagli incontri fatti nel corso degli anni, ma sono in grado di star bene anche con me stessa all’occorrenza.
        Mi scuso anch’io con Gisella per aver occupato questo spazio.

        Mi piace

  4. Ehhh mi piace questo post! Adoro la parola Hygge e il suo significato.
    Sai, come te sto imparando a mettere in pratica questo concetto anche d’estate. D’inverno viene spontaneo, la biancheria della casa si fa più coccola, le luci delle abat jour che creano atmosfera nei pomeriggi bui, i dolci caldi e speziati, il tè caldo….. d’estate non c’è niente di tutto ciò. Io di recente ho sistemato la mia casa con oggetti d’arredamento molto nordici. Mi fanno stare bene, ovunque mi giro c’è una foto o un oggetto che mi ricorda un momento bello della mia vita. Ho imparato l’arte del cucinare “in anticipo”, piatti freddi, usare poco il forno e godermi appieno il tempo che resta la sera rientrata dal lavoro, parlare di più con Fefè, giocare con il cane, invece che stare dietro alle pentole. Poi come dicevi tu d’estate si possono fare lunghe passeggiate dopo cena.
    C’è un’altra cosa che faccio d’estate che invece non mi piace fare d’inverno: shopping! 😀 😀 E lo faccio davvero con gioia e gusto!
    Da primavera a settembre-ottobre vado spesso per visite guidate, mi piace far foto (meno d’inverno)… insomma l’estate a modo suo è molto hygge! 🙂

    Liked by 2 people

    1. ciao Lalla, la tua estate Hygge mi piace molto! organizzarsi e riuscire a fare le cose che ci piacciono è perfetto. ( e non tutti ci riescono…) Ma dai fai più shopping in questa stagione? Buona estate ricca di tutto quello che ami. 😘

      Mi piace

      1. Siii perchè adoro i vestitini estivi, leggeri, colorati. Mi sembra poi che sia piu semplice abbinare i capi, adoro i sandali. Vuoi mettere un triste maglione a collo alto contro un leggero vestitino a fiori? 😛 D’inverno non riesco nemmeno a farmi la treccia perchè sfrega contro sciarpa e cappotto e arrivo a lavoro tutta sfatta 😂😂

        Liked by 1 persona

  5. Giusto per togliere ogni dubbio… conosco Gisella da anni e vi assicuro che ha una vita molto movimentata e un lavoro assai impegnativo però trova il tempo per dedicarsi a cio’ che ama!

    Liked by 2 people

    1. Grazie Gabriella per la tua risposta, la mia non credevo fosse una domanda troppo personale, ammiravo il saper riuscire a far così tante cose in questo periodo, pur lavorando, in caso di risposta positiva, ma niente di male in caso contrario anzi, brano il momento in cui avrò spero tempo a disposizione senza il pensiero del lavoro.

      Liked by 1 persona

  6. amo l’estate, amo, dopo tutta la giornata al lavoro, sedermi in giardino con un bicchiere di vino in mano e godermi la serata chiacchierando con i miei amici o leggendo qualche libro 🙂

    Liked by 1 persona

    1. bella l’immagine che mi sono fatta delle tue serate Federica, quattro chiacchere fra amici o un buon libro dopo una giornata di lavoro sono un’ottima compagnia. Ciao grazie per essere passata di qui a raccontarci 😉

      Mi piace

  7. Ciao Gisella confesso di vivere poco la mia casa milanese d’estate…con la chiusura della scuola con i miei nanetti ci “trasferiamo” dai nonni in Emilia e posso sfruttare il giardino dei miei con qualche cenetta all’aperto e con le luci soffuse la sera, chiacchierare con la mia mami mentre ci gustiamo un gelato. Adesso che siamo al mare, il maritino si occuoa del giardino e le luci sono sempre soft. Mi piace questo stile di vita e anche d’estate è davvero perfetto se si riesce ad applicare. e mentre i miei piccoletti si rilassano, trovo anche il mio spazio per un buon libro, leggero d’estate :), e rispondere alle amiche blogger. Certo la cucina e’ un po’ più veloce ma ci concediamo anche qualche grigliata più spesso al mare, vento permettendo. Buona serata baci luisa

    Liked by 1 persona

    1. cara Luisa, trasferirsi da tua mamma credo sia una meraviglia.
      Che libri leggi? Anch’io lo faccio volentieri hai qualche buon libro da suggerirmi? Grigliate al mare …. sfondi una porta aperta. Un bacio anche a te. Buone vacanze

      Mi piace

      1. Ciao Gisella mi piacciono molto i libri che raccontano la vita delle donne nel passato e più moderne da Jane Austen alla Kinsella per intenderci :). Mi è piaciuto molto il libro di Simonetta Agnello HOrby che ho letto prima delle vacanze “un filo d’olio” perché mi ha riportato davvero anche per le espressioni in dialetto (il siciliano ed ilcalabrese a quanto pare hanno molte affinità :D) a quando ero piccola a casa dei miei nonni. Adesso sto leggendo un libro di Elisabeth Strout Olive Kitteridge e intanto mi sembra abbastanza scorrevole ;). Buona giornata baci Luisa

        Liked by 1 persona

  8. Mi sono accorta di aver risposto poco alla tua domanda nel post perciò lo faccio adesso andando con ordine: In estate di solito aumentano gli impegni lavorativi. (anche per quello non riesco ad andare in spiaggia) vorrei tanto leggere di più, adesso sul comodino ho una testimonianza sulla guerra (Niente di nuovo sul fronte occidentale) è un libro di Grisham che però quando arrivo alla sera non porto molto avanti per il sonno, più che la casa cambia il mio terrazzino, piccolo, largo solo un metro ma per me adorabile, non manca niente, tavolinetto con due sedie, piccola panchina di ferro(in realtà una cesta per i fiaschi di vino capovolta) con sotto un mini pollaio di coccio, quest’anno ho messo pure un vaso con piante acquatiche…. rallentare non si rallenta anche perché in estate c è anche l’orticello da portare avanti, ma quello che più mi piace sono le uscite serali più frequenti con le amiche, per i nostri apericena, ormai abbiamo provato tutti i posti vicino a noi, poi ogni tanto capita pure la serata coi mariti(ai quali l’apericena non piace) quando a cena da una quando dall’altra quando a mangiare una pizza, ecco questo è quello che mi piace di più, potermi preparare per uscire, visto che l’inverno sarà lungo e che la stanchezza la farà da padrone.

    Liked by 1 persona

    1. estate bella piena Katia, alle piante acquatiche sul balcone non ci avevo mai pensato….. anche perché non ne ho ….. io continuo ad annaffiare quelle in giardino visto le temperature. Ciao buona serata

      Mi piace

  9. Bellissime foto Gisella! Luglio..cosa apprezzo dell’ estate cosa mi fa sentire hygge in questa stagione…dunque vediamo… sicuramente le uscite più frequenti, mangiare pomodori con il basilico fresco, programmare un viaggio, viaggiare già prima ancora di partire con la mente, sognando, immaginando. Poi le mie piantine sul terrazzo, che curo ogni giorno, vestirmi velocemente, meno capi, meno ingombro, mettere un rossetto più vivace che illumini la mia leggera abbronzatura, indossare bracciali, d’ inverno sono nascosti dai maglioni e non si vedono! Le lenzuola di lino , cambiare profumo, fare shopping, anche io come Lalla preferisco i capi leggeri e svolazzanti…soffro molto il caldo, ma devo ammettere che l’ estate rimane la stagione a me più cara

    Liked by 1 persona

    1. Ecco quando leggo le vostre risposte sono felice, per davvero. Grazie per condividere i vostri pensieri, le vostre impressioni, le vostre riflessioni. Sono felice perché il mio spazio deve essere un modo di conoscerci, di passarci consigli, idee come quelle sulle tavole estive oppure come la tua risposta Silvia dove sveli quello che ti piace e che fai. A proposito di cibo io d’estate faccio scorpacciate di gelato.
      Un abbraccio

      Mi piace

  10. Ciao Gisella, buon giorno 😊, apprezzo tantissimo i tuoi post, mi fanno sognare, poi prendo dei bellissimi spunti su come organizzare una cena in famiglia o con amici, io non vado in vacanza, ma ho il mare a 10km. E quando possiamo, io e mio marito ci ritagliamo un paio d’ore, abbiamo i genitori anziani da seguire, che non abitano vicino a noi quindi cerchiamo di fare quello che possiamo, adoro la stagione invernale, l’estate con i suoi colori e profumi di frutta e verdura! Quando vado dai miei suoceri in campagna prendo verdure fresche e poi cucino, ho un piccolo orticello anche io ma quest’anno, complice il grande caldo e’ un po’ sofferente! Grazie Gisella un abbraccio affettuoso 😍 a te e famiglia 😊 e buona estate ! Un saluto a tutte le signore😘

    Liked by 1 persona

    1. Grazie per le tue parole gentile Maria Luisa, anche la mia mamma è anziana e quest’anno l’ho portata con me al mare, è giusto prendersi buona cura dei propri genitori se si può . A volte non è indispensabile andare in luoghi lontani o esotici per essere in vacanza. Io adoro essere a Varese in Agosto, mi piace la calma che c’è in città. Ecco io credo di non avere la pazienza e la costanza per curare un piccolo orto però mi piacerebbe poterne godere i frutti a parte il gusto decisamente diverso anche la soddisfazione di riuscire a mangiare qualcosa “curato” con le mie mani
      Ti abbraccio buon fine settimana 😘

      Mi piace

  11. Ciao Gisella,ho visto che c’è un’altra Federica che scrive……..io sono la mamma di Viola per capirci. Bello questo post,come sempre. Ti leggo spesso anche se non commento. Per me quest’anno ovviamente la cosa più hygge in assoluto è stare con la mia dolcissima Viola. Lo so sono banale ma non vorrei essere in nessun ‘altro posto se non accanto a lei. Domani andiamo in montagna per una settimana, dove ho passato tutti i mesi di luglio della mia infanzia e poterci portare mia figlia quest’anno è un sogno che si realizza!❤ Vorrei poter fermare il tempo. Un caro abbraccio Gisella. A presto!

    Liked by 1 persona

    1. Federica! si forse ho risposto ad un commento pensando di parlare con te…. Non sei banale per niente, è super Hygge stare con la tua bambina e immagino che portarla in montagna dove sei sempre andata tu sia una cosa speciale. Ti auguro di passare una bella settimana, un bacino a Viola 😚

      Mi piace

  12. Che bello questo articolo!! Io penso che lo stile Hygge sia un modo di vivere la casa indipendentemente dalle stagioni. In estate mi trasferisco all’esterno dove ho creato un luogo accogliente e fresco. Non ha uno stile preciso ma un insieme che a me sembra armonioso. Le “graminacee” una pianta di Bambù, lanterne ed un Buddha danno un atmosfera zen, la lavanda e l’ortensia richiamano la campagna, un piccolo giardino con erbe aromatiche e pomodori in stile Hygge e la tovaglia del momento è tropicale. Detto così sembra un’accozzaglia di cose ma per noi è un piccolo paradiso.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...